Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie.

banner idee per viaggiare

Alto Adige: “Eccellenti al cubo” a Milano 

 22altoadigeapert

Testo e foto di Claudio Pina

In costume tradizionale, Anni Pichler confezionava e offriva coroncine decorative di fieno, foglie e fiori; Renate de Mario  miscelava erbe per tisane; Michel dirigeva il giro dei piattini preparati da Daniel, nonché dei nettari bianchi, rossi e bollicine, e i ragazzi del Coffeeseum preparavano la torrefazione a vista. Il tutto sotto le strutture rustico avanguardistiche create dal Noa, il network di architettura di Berlino e Bolzano qui rappresentato da Niccolò Panzani PR  di Sud Tirol –Alto Adige, Elisabeth Clara e Franziska Sinn che davano un benvenuto di fascino! 

23altoadigesignore

Insomma, proprio vero che ai Giardini Pubblici Indro Montanelli di Milano, l’Alto Adige ha sorpreso, come del resto dichiarato nell’annuncio ”Eccellenti al Cubo: l’Alto Adige è pronto a stupire Milano in una veste nuova. Scopri profumi, emozioni, sensazioni che questo territorio sa regalare “.

23altoadigebrunetta

Il giovane chef di “Annona Alpine Cuisine”, Daniel Niederkofler, ha sorpreso coi suoi Speckknodel all’ essenza di trifoglio acido, col risotto al formaggio di pecora e capra decorato con gelato all’olio di oliva ed erbe selvatiche, col sorbetto alle erbe, con la spalla d’agnello e strudel di grano  e con la torta di fior di sambuco con bacche e petali di rosa… acquolina? certo che sì, ma basta andare in Alto Adige a far le vacanze! E ne avrete di belle sorprese. 

21altoadigecanestri

E poi tre cantine in scena: Cantina Arunda col Brut metodo classico Arunda , Cantina Colterenzio con  il Pinot bianco Berg 2017 e la Cantina Termeno col Pinot nero riserva Maglen 2016. 

E alla fine ecco i cinque segreti del benessere da imparare e ripetere a casa: il potere dell’acqua secondo il metodo Kneipp dalla alimentazione (bere acqua aromatica), al benessere mentale (esercizi con getti di acqua sul viso), alla cosmetica naturale (impacchi di terra d’argilla impastata con tisana di melissa), al movimento (la camminata a piedi nudi sull’erba umida), alla Idrotearapia (massaggio con guanto di lino e acqua fredda). 

22altoadigechefs

Due giorni di esperienze, il 12 e il 13 giugno, con tre installazioni a forma di cubo riservate all’Alto Adige Balance , all’insegna del benessere psico-fisico e della decelerazione, che aiuta le persone a riappropriarsi del proprio tempo proponendo un’immersione in luoghi evocativi e favorendo il contatto diretto con la natura. 

Perché i cubi? Alla base c’è l’idea di rendere l’Alto Adige itinerante. La progettazione è stata affidata allo studio di architettura Noa, composto da giovani professionisti altoatesini. Il cubo, un solido che secondo Platone rappresenta la perfezione terrestre, è sembrato agli architetti la forma ideale per concretizzare il progetto, grazie alle sue caratteristiche di modularità, trasportabilità e di flessibilità, e per reinterpretare in chiave moderna i masi altoatesini. 

22altoadigepersone

Un Cooking Cube, deputato alla scoperta dei sapori dell’Alto Adige. Un Event Cube la “vetrina” dell’Alto Adige, dove la tradizione si incarna nel lavoro di una contadina che compone le tipiche coroncine fatte di fiori e fieno. Un Cinema Cube dentro il quale sono proiettate le “Storie da Vivere” dell’Alto Adige: video che raccontano la vita quotidiana della gente del posto, i veri protagonisti e fautori dell’unicità del territorio.

22altoadigeborsette

Abbiamo deciso di portare un po’ di Alto Adige lontano dalle nostre montagne per raccontare i prodotti gastronomici, ma anche l’architettura, il design, il nostro concetto di benessere racchiuso in una filosofia molto più ampia e articolata come quella di Alto Adige Balance”, ha dichiarato Wolfgang Töchterle, Direttore Marketing di IDM Südtirol Alto Adige.

All’evento è stato concesso il Patrocinio del Comune di Milano: “Siamo onorati di poter ospitare l’Alto Adige nella nostra città” ha affermato Roberta Guaineri, Assessore Turismo Sport e Qualità della vita. “Condividiamo appieno i valori di questo territorio e della gente che lo abita.

Banner 4Winds 700