banner idee per viaggiare

B&B, UNA REALTA' IMPRESCINDIBILE NEL NOSTRO PANORAMA TURISTICO

Intervistiamo Alfredo Dal Ferro, Presidente Associazione BBVarese

DalFerromoglielagoMonate16- Cominciamo con i Titoli molto spesso allarmanti che appaiono sulla stampa:

"Caos Bed&Breakfasty: troppi e spesso in nero", "Giubileo, allarme Federalberghi: i pellegrini saranno ospitati in strutture abusive", "Nuova legge B&B: è guerra tra affittacamere e albergatori", "Bed&Breakfast, boom di abusivi", "Affittacamere abusivi, la metà dei B&B sfugge alle regole"… E così via. 

Lei trova che sia un allarme ingiustificato? Oppure è un segno di "timore" da parte degli alberghi tradizionali verso strutture più snelle e abbordabili?

"L’allarme è giustificato e pertinente anche se non è legato solo ai B&B’s. Purtroppo in questo periodo di deregulation dovuto all’abuso di internet (io parlo di Uber del Turismo) vediamo centinaia, migliaia di strutture abusive che si pubblicizzano tramite i motori di ricerca, le quali hanno in Italia solo un numero di centralino automatico che trasferisce le chiamate ai call center sparsi per il mondo. Si tratta di posti letto che non appartengono solo a B&B abusivi ma vengono definiti Casa Vacanza, appartamenti in affitto, Rent a Room, Holidays apartment ecc ecc.

Essendo assolutamente estranei al territorio, alla legislazione e al fisco italiani, questo motori di ricerca si preoccupano solo di mettere in contatto il proprietario (che rimane quasi assolutamente anonimo) e le persone alle quali serve il pernottamento, lasciando al caso la sicurezza fisica e sanitaria delle persone, il pagamento delle tasse, la mancata segnalazione alle Questure e tutto ciò che invece è previsto per le strutture registrate.

In effetti qualche contrasto con gli alberghi c’è perché, forse volutamente, gli albergatori  confondono i B&B regolari con le strutture abusive. La dimostrazione dei contrasti è anche nella cancellazione di alcuni articoli della nuova Legge Regionale favorevoli ai B&B, durante la presentazione delle osservazioni e degli emendamenti alla nuova Legge regionale.BBsCaterina12

La nuova Legge sarà votata definitivamente il 6 agosto prossimo. Terremo d’occhio i politici e i partiti che fanno di tutto per favorire le potenti lobby alberghiere: noi non siamo potenti ma siamo in tanti e prossimamente ci saranno le elezioni regionali".

- Il fenomeno B&B non è molto antico in Italia, e sembra che le prime realtà di questa tipologia siano nate in Trentino. Oggi il Bed & Breakfast è una scelta di qualità e risparmio nello stesso tempo. Quanti ce ne sono a Varese e Provincia?

"A Varese e provincia i B&B ormai sono circa 250. Il primo vero sviluppo si è avuto nel 2000 con il favore di un bando creato ad hoc per le donne non lavoratrici. Essendo il B&B una attività turistica concepita per favorire l’integrazione dei redditi familiari, il bando fu veramente centrato dando la possibilità a qualche decina di casalinghe di iniziare l’attività e di svilupparla. Internet ha poi fatto il resto".

- Le Associazioni di B&B sono in contatto fra di loro? Fanno meeting e congressi per trattare temi e problemi della categoria?

BBvillamonterosa13"Pur avendo cercato di stabilire contatti con le altre associazioni lombarde, devo dire che non ho notizie di questo. A livello nazionale le maggiori confederazioni, Confcommercio, Confesercenti ecc. hanno alcune associazioni che riguardano l’extralberghiero, ma nella maggior parte dei casi si tratta solo di nomi sulla carta che hanno poca rappresentatività sui territori regionali e provinciali, a parte quelli dove sono localizzate le loro sedi e i loro presidenti.

A livello regionale le associazioni di B&B hanno una connotazione ben definita localmente, direi provinciale, e qualche volta, si riuniscono su richiesta dell’Assessore Regionale. Non esiste per ora una sovra-associazione che ci definisca meglio, ma sto lavorando per cambiare la situazione".

- Come considerate le realtà Affittacamere e Case Vacanza? 

"Come spiegato prima vediamo queste realtà, insieme agli appartamenti, come la maggior realtà abusiva oggi presente in Italia. Inoltre, gli affittacamere hanno un nome che commercialmente è ben poco appetibile. Nella prossima legge turistica regionale lombarda, in approvazione definitiva in questi giorni, avremo una nuova categoria extralberghiera che probabilmente soppianterà gli affittacamere. Le nuove strutture si chiameranno “bed and breakfast professionali” avranno partita iva e numero di camere ed ospiti come gli attuali affittacamere".

- E per entrare più nello specifico, come sta andando il turismo nella vostra zona?BBMonbay14

State  registrando benefìci da Expo Milano 2015? 

"A questo riguardo ho interpellato settimana scorsa i nostri associati e devo dire che quasi nessuno ha avuto benefici da Expo, come mi hanno confermato anche alcuni amici albergatori.

Nonostante il buon lavoro, i grossi finanziamenti e la creazione di nuovi soggetti turistici, voluti dalla locale Camera di Commercio e dalla Regione, la nostra Provincia non ha avuto “spunti” dovuti a questa manifestazione, come abbiamo di solito con il Salone del Mobile. I casi sono: o qualcuno ha comprato i biglietti che non userà o i numeri forniti sono fasulli oppure tutti si fermano a dormire a Milano. Se vuole le invio le email di risposta di alcuni soci".

- Avete una stagionalità ridotta o operate tutto l'anno? Fate iniziative congiunte in occasione delle Festività o di importati eventi fieristici milanesi?

"Qui i B&B operano per i “normali” 270 giorni all’anno (gli altri 90 sono di chiusura obbligatoria). Nell’inverno abbiamo molti soggiorni dovuti a lavoratori che arrivano da altre regioni, ma d’estate il mercato si trasforma ed abbiamo casi di intere famiglie che si fermano per 7/10 giorni in visita ai laghi e alle altre bellezze della regione. Abbiamo anche un mercato di “passaggio” con turisti diretti nel centro Italia: questi turisti che arrivano da Belgio Germania e Olanda, fanno una tappa qui nel loro viaggio per raggiungere la Toscana, la Corsica o le regioni della riviera adriatica. Da alcuni anni abbiamo anche un turismo legato alle manifestazioni sportive favorite dalla precedente amministrazione provinciale e dall’Agenzia Provinciale del Turismo animata con successo da Paola Della Chiesa, ma che purtroppo è stata chiusa insieme all’Ente Provincia a causa delle nuove disposizioni.

BBveranda12La nostra Associazione BBVarese www.bbvarese.it nata nel 2011 ora conta più di 60 soci ed è in continuo sviluppo, nonostante le difficoltà di mercato, perché offriamo un aiuto concreto ai soci ed anche a coloro che voglio aprire una nuova struttura e che normalmente non sanno a chi rivolgersi per sapere come fare.

E’ una associazione senza fini di lucro dove nessuno viene pagato o rimborsato e in cui le quote sociali vengono reinvestite per i soci. Collaboriamo con il Consorzio Turistico Varesino VCVB http://www.vareseturismo.it/ , lavorando con loro per la graduale trasformazione della Provincia da manufatturiera a turistica.

Per i servizi ai soci siamo convenzionati con Uniascom Varese che ci fornisce un valido supporto sulle nuove leggi e regolamenti oltre a un supporto commerciale che recentemente ha visto la nascita di MyShopping http://my-shopping.it/ una APP che raggrupperà tutti i commercianti della Provincia di Varese".

(Nella foto di apertura: il Presidente di BBVarese Alfredo Dal Ferro e gentile Signora)

Banner 4Winds 700