Le aziende italiane pronte ad investire in Egitto

Grazie al ritorno dell'Ambasciatore – Ottime previsioni anche per il Turismo – Si pensa di far arrivare in Egitto oltre un milione di visitatori

Il capo del Consiglio d'affari europeo-egiziano (EEBC) Mohamed Abou El-Enein, nel corso di una riunione dell'EEBC al Cairo, a cui ha partecipato l'ambasciatore italiano Giampaolo Cantini ha dichiarato che il ritorno dell'ambasciatore italiano al Cairo, "Offre nuove opportunità" per la ripresa degli investimenti. Mohamed Abou El-Enein ha ravvisato nella presenza dell'ambasciatore italiano il segno di un ambiente favorevole agli investimenti ed ha aggiunto che gli investitori italiani vogliono fare affari in Egitto, "grazie anche ad una nuova legge tesa a razionalizzare l'attività nel Paese ed a fornire maggiori incentivi agli investitori".   .

Il capo dell'EEBC Ha invitato a rafforzare la cooperazione egiziana-italiana nell'educazione tecnica, aumentando le opportunità di investimento tra i due paesi, nonché incrementando le esportazioni dalle piccole e medie imprese destinate ai mercati italiani.

L'Ambasciatore Cantini ha dichiarato che la nuova legge sugli investimenti dell'Egitto è una delle misure che faciliterebbero gli investimenti nel paese e incoraggiare gli investitori a pompare denaro in nuove aree in Egitto.

Nel mese di agosto sono stati approvati i regolamenti per la nuova legge sugli investimenti, che mira ad attirare gli investitori esteri assai importanti per aiutare l'economia a riprendersi dopo la rivoluzione del 2011. La legge – che è stata passata al tribunale amministrativo dell'Egitto per una revisione definitiva legale prima della sua entrata in vigore - dovrebbe ridurre la burocrazia, soprattutto per i nuovi progetti, e fornisce una serie di incentivi agli investitori, anche in campo fiscale. 

Cantini ha detto ancora che ci sono buone opportunità per promuovere il turismo tra le due nazioni, affermando che Roma vuole inviare oltre un milione di turisti italiani in Egitto. L'ambasciatore italiano ha dichiarato che il suo paese è ansioso di rafforzare la cooperazione con il Cairo, ed ha affermato che l'Italia intende aumentare gli investimenti in Egitto nel prossimo futuro, soprattutto nelle industrie alimentari.

All'inizio di ottobre, Papa Francesco ha donato al ministro egiziano del turismo Yehia Rashid un'icona - da lui stesso benedetta che raffigura la Sacra Famiglia in Egitto. Il gesto è stato definito da Rashid come il coronamento degli sforzi del governo egiziano per rilanciare i pellegrinaggi cristiani internazionali in Egitto.

Il Ministero ha fatto sapere che la benedizione è un passo importante nel processo di inclusione dei percorsi egiziani nei programmi di pellegrinaggi cattolici romani per il prossimo anno.

© 2001-2023 CONSIGLI DI VIAGGIO.IT - TUTTI I DIRITTI RISERVATI
La Direzione stabilisce insindacabilmente di inserire, rimuovere, oscurare, modificare, immagini e testi dal sito, a propria discrezione.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001